Bershka On Stage
MENU

Mettiti in lista

Vuoi essere il primo a poter assistere ai concerti degli artisti più cool di questo 2019? Partecipa al nostro concorso e vinci i biglietti per questi concerti indimenticabili

* Qualsiasi persona legalmente residente in Milano.

CLOSE
image/svg+xml

26.09.2019 9:30PM GMT + 1 / Live Su Youtube / Milano

RkOMI

Imposta un reminder Rkomi Rkomi Milano

Che cosa ès #BershkaOnStage?

I nuovi volti della musica e i migliori live. On Stage è la tua occasione per essere tra i primi a poter scoprire i nuovi grandi nomi della musica e poterli vedere. Selezionati da Dazed, vi presentiamo sei nuovi artisti provenienti da sei paesi differenti, destinati a dominare la scena musicale questo 2019. Partecipa al nostro concorso e vinci i biglietti per questi concerti indimenticabili o guardali via streaming ovunque tu sia da questo link.

Concerti

RkOMI Milano / 26.09.2019 Coming next
artista on stage Paris Coming soon
artista on stage Brussels Coming soon

RkOMI

Di Rkomi

Mirko Martorana, in arte RKOMI, nasce nel quartiere di Calvairate nel 1994. Il suo legame con la Zona 4 è ciò che lo spinge, dopo un inizio musicale che passa da “Calvairate Mixtape”, a esprimersi musicalmente.

Dopo una serie di singoli, e grazie anche alle collaborazioni con IZI (“Aeroplanini di carta”, singolo d’oro in tempo record), Tedua e con produttori del calibro di Shablo e The Night Skinny, Rkomi trova il suo posto nella “nuova wave” del rap italiano.

A marzo 2019 esce Dove Gli Occhi Non Arrivano, il suo secondo disco, supervisionato da Charlie Charles, che è il primo passo verso il completamento di un percorso. All’interno dell’album, infatti, figurano Elisa, Jovanotti, ma anche Ghali, Sfera Ebbasta, Carl Brave e il maestro Dardust, fresco vincitore di Sanremo, proprio con Charlie e Mahmood.

Intervista

Perché Rkomi?

Rkomi è Mirko in “verlan”, gergo francese per definire il linguaggio al contrario, particolarmente utilizzato nelle Banlieue dai ragazzi di “piazza” per non farsi capire.

Avendo avuto un passato simile ho utilizzato anch’io stesso questa forma gergale in lingua italiana, ho deciso di invertire le lettere del mio nome in questa maniera. Come un’assicurazione per non perdere la testa.

Qual è l’ispirazione dietro i pezzi della tua collaborazione con Bershka?

Non c’è una particolare ispirazione, ho semplicemente voluto esprimere la mia idea di moda con originalità, senza omologazione, distinguendo le “mie creazioni” dal resto. Parte tutto dalla mia testa, insieme ai consigli dei miei collaboratori.

Ringrazio Berskha per avermi dato questa opportunità.

Chi è Mirko? Raccontaci dei tuoi cibi preferiti, film, hobbies – qualunque cosa ti dia la carica.

Mirko è tutto ed è niente. Sono un ragazzo come tanti, con un passato alle spalle che mi ha permesso di avere un certo tipo di sensibilità per fare quello che faccio, ovvero scrivere canzoni.

Ovviamente amo ascoltare musica e andare a concerti di ogni genere, ascolto veramente di tutto. Anche la lettura aiuta molto. O l’allenamento fisico quotidiano, mi rende disciplinato e lo vivo come una grande fonte d’ispirazione..”mens sana in corpore sano”. 

Riguardo il cibo so di non avere limiti ma mi tocca fare il bravo, in ogni caso mangio di tutto.

Raccontaci tre cose strane su di te — dai rituali pre-show a ciò che fai in un tour

Il giorno stesso del live mi attacco a tante cose in realtà ma banalmente le cose più importanti per me sono: allenarsi, curare nel miglior modo possibile le corde vocali (questo comprende davvero un sacco di cose: cibo, idratazione, esercizi, la semplice spensieratezza nel vivere la giornata e tanto altro) e cercare di non spezzare mai quelle che sono le intenzioni e vibrazioni di tutto l’entourage. In giornate come quelle delle esibizioni siamo un’unica persona, non sembra ma è un aspetto fondamentale per quella che è la performance che ci troveremo a vivere.

Qual è la musica attuale di cui non puoi fare a meno e chi sono le tue influenze?

Influenze e musica di cui non posso fare a meno vanno pari passo: sotto questo punto di vista non ho un role model fisso, mi ispiro continuamente a cantautori e stili musicali diversi, senza distinzione. Non divido la musica in compartimenti stagni, sia di genere che temporali. Sono una “spugna”, continuo ad apprendere e vengo influenzato giorno dopo giorno dalla mia ricerca. I nomi sarebbero davvero troppi, infiniti quasi.

Quelli sono i festival di cui non vedi l’ora?

Per fortuna negli ultimi anni mi sto togliendo delle soddisfazioni, il sogno è quello di diventare headliner in quelli più importanti (in cui ho già suonato) e magari.. riempire palazzetti ahaha! Sarà dura ma lavoro tanto per riuscirci.. chi lo sa!

RkOMI

26.09.2019